Bing fa meglio di Google sull’Image Search?

Meenaz Merchant, Senior Program Manager di Bing, ha recentemente pubblicato un post sul blog del popolare motore di ricerca per spiegare come la qualità della loro Ricerca Immagini rifletta l’impegno riposto nel miglioramento dell’algoritmo per risultati più attinenti alle reali ricerche degli utenti.

In sostanza Merchant afferma che la Ricerca Immagini di Bing sarebbe migliore di quella di Google per ben 7 motivi:

-          Capire l’identità, Bing sarebbe in grado di capire il vero intento della ricerca da parte dell’utente e riconoscere se il termine si riferisce ad una persona, una cosa o un luogo. Nel caso del Principe di Monaco, per  esempio, Bing mostra per prime le immagini che lo ritraggono da solo, e successivamente le immagini del principe nella sua socialità, in quanto l’algoritmo parte dal presupposto che lo scopo della ricerca sia sapere com’è fatta la persona ricercata. Google, aggiunge Merchant, mischia tutte le immagini e dà uguale rilevanza ai ritratti del principe quanto alle foto che lo immortalano in compagnia della moglie o di altri personaggi pubblici.

-          Big Data, secondo Bing la loro ricerca immagini incorpora anche uno storico di clic e di condivisioni sociali che fungono da “barometro” dell’interesse del pubblico e vengono aggregati all’interno dell’algoritmo per mostrare agli utenti risultati di ricerca di immagini davvero interessanti e popolari

-            Uno sguardo umano, le foto di Bing sarebbero più “accattivanti” per gli utenti in quanto create con una prospettiva molto simile a quella che usa il cervello umano per elaborare le immagini: contrariamente alle foto di Google, quelle di Bing manterrebbero la reale visuale umana grazie ad un processo di apprendimento basato su enormi database di dati ed immagini

-          Scopo della ricerca l’algoritmo di Google seleziona le foto in base ad attributi web come il titolo o l’lat, Bing, invecem classifica le proprie immagini per temi estesi in modo da presentare all’utente una serie di immagini correlate piuttosto che una raccolta di risultati visivi diversi per tipologie e stile (p.e. mappe, foto, disegni ecc…

-          Contenuti Duplicati;  i risultati di Bing sono privi di immagini duplicate che vengono automaticamente riconosciute e rimosse dalla SERP immagini, mentre Google ripete anche in una stessa pagina contenuti duplicati

-           Numero di Risultati di ricerca; la pagina dei risultati di Bing permette di mostrare all’utente più immagini in una sola occhiata (senza immagini uguali)  senza costringere l’utente a dover navigare tra più pagine di risultati

-          Qualità delle immagini; Bing afferma di aver creato un algoritmo che seleziona automaticamente le immagini di qualità migliore e le include nei risultati di ricerca, in modo da mostrare sempre il miglior contenuto all’utente alla ricerca di una specifica immagine.

 

Bing afferma di migliorare costantemente l’algoritmo di ricerca per fornire all’utente finale un servizio sempre migliore e, contestualmente, guadagnare posizioni contro l’eterno rivale Google. In quest’ottica, il miglioramento della Ricerca Immagini sembra solo uno dei tanti passi da compiere per raggiungere il gigante di Mountain View.