Negli ultimi anni si è vista una sempre crescente attenzione da parte degli operatori turistici degli strumenti offerti dal mondo del web marketing.

Parlare oggi di Costo per Click, accedere al proprio Google Analytics e guardare la provenienza del proprio traffico e per molti un argomento facile e quasi quotidiano.

Tuttavia non tutti gli operatori turistici si soffermano a fine stagione ad analizzare quali canali hanno avuto un ROI positivo e valgono la pena di essere mantenuti e quali no.

Molti ancora si soffermano sul COSTO PER VISITA (costo per click), ovvero quanto mi costa portare un utente sul mio sito.

Ad esempio:

Sorgente

Investimento [I](annuale)

Visite/Utenti [V](annuali)

Costo per Visita (click) CPC=I/V

Google Adwords

1000 €

1330

0,75€

Pubblicità su sito di settore

1000 €

1000

1€

Ad una prima analisi sembrerebbe che Google Adwords risulti essere il canale più vantaggioso in termini di visibilità e converrebbe quindi investire 2.000€ su Google.

Da qualche anno però è possibile misurare, attraverso Google Analytics, le conversioni, cioè le azioni considerate come obiettivi per la struttura alberghiera (es: richieste disponibilità, chiamate da dispositivi mobile, compilazione form contatti, iscrizione newsletter, etc) . Per chi non possiede un booking engine con il calcolo preventivo e prenotazione on line, le conversioni sono solitamente EMAIL RICHIESTA.

A questo punto diventa fondamentale includere nelle nostre analisi di fine stagione i completamenti obiettivi e i canali che hanno permesso la raccolta di EMAIL RICHIESTA.

Nel nostro esempio precedente vanno quindi aggiunte due colonne:

  1. Conversioni ottenute per canale [Quante email ho ottenuto in un anno grazie a quel tipo di canale pubblicitario]
  2. Costo per conversione (CPA=Costo per Acquisizione). [Quanto mi è costato ricevere una email da ciascun canale pubblicitario]

Sorgente

Investimento [I](annuale)

Visite/Utenti [V](annuali)

Costo per Visita (click) CPC=I/V

N° conversioni pe canale [C]

Costo per Conversione [CPA=I/C]

Google Adwords

1000 €

1330

0,75€

100 email

10 € per email

Pubblicità su sito di settore

1000 €

1000

1€

142 email

7€ per email

Introducendo nell’analisi un nuovo dato – il CPA – emerge come la pubblicità sul sito di settore, nonostante un Costo per Click maggiore di circa 25%, genera maggiori conversioni e quindi risulta essere più conveniente di circa il 30%.

Qui di seguito un caso concreto che può spiegare meglio la teoria: Esempio Tasso di Conversione

Sorgente

Investimento [I](annuale)

Visite/Utenti [V](annuali)

Costo per Visita (click) CPC=I/V

N° conversioni pe canale [C]

Costo per Conversione [CPA=I/C]

Google Adwords

3378 €

4505

0,75€

258 email

13,1 € per email

Pubblicità su Riminibeach

2400 €

2448

1€

210 email

11,42€ per email

Pubblicità su Hotel-Rimini.com

1300€

1462

0,88€

116 email

11,20€ per email

 

“Emerge chiaramente come, rispetto al CPA Di Google Adwords, Riminibeach e Hotel-Rimini siano più economici di circa il 15%”

Quindi occhio a come fai le analisi!!!!!!!!!

Ovviamente per fare questo tipo di valutazioni è necessario:

  • Sito Web collegato a Google Analytics
  • Configurazione dei tracciamenti all’interno di Google Analytics (prossimo argomento del nostro Blog)

Internets.sm ha ottenuto la qualifica di Google Analytics Certified Partner che riguarda non solo l’installazione della piattaforma, competenza piuttosto diffusa, ma anche la capacità di personalizzarla, di inserire filtri ad hoc, effettuare analisi più evolute e quindi una migliore esperienza durante una consulenza con un cliente.

Se hai bisogno di un aiuto per leggere i dati Google Analytics della tua struttura non esitare, contattaci!