Il 21 Aprile 2015 è una data che ha cambiato drasticamente il mercato di Internet; è la data in cui Google ha lanciato il nuovo algoritmo  Mobilegeddon, ottimizzato per i dispositivi Mobile.

L’obiettivo di Google è quello di facilitare agli utenti la ricerca di link rilevanti, non solo dal punto di vista dei contenuti ma anche e soprattutto per quanto riguarda l’ottimizzazione per i Mobile.

 

I parametri che Google considera sono infatti: il tipo di software utilizzato per il sito, la leggibilità del testo, il dimensionamento della pagina e dei contenuti in base allo schermo del dispositivo, il posizionamento dei link.

Sulla base di questi e altri parametri, l’algoritmo rivoluzionerà l’indicizzazione delle pagine, ovvero il meccanismo con cui vengono mostrati determinati risultati in base alle ricerche effettuate dagli utenti. In  pratica l’algoritmo comporterà, per i siti ottimizzati per mobile, una posizione migliore tra i risultati che appaiono all’utente quando effettua una ricerca su Google. Ovviamente solo quando questa ricerca viene effettuata da dispositivo Mobile.

L’algoritmo infatti non comporterà variazioni nei risultati delle ricerche effettuate da Desktop, che che continueranno a funzionare secondo la normale indicizzazione web.

Considerando che in Italia 15 milioni di italiani navigano da smartphone e almeno 1, 4 milioni di persone si connettono dal tablet, il dato è molto interessante se confrontato con i 13 milioni di utenti che navigano da pc. Questo significa che il Mobile rappresenta un canale fondamentale per l’E-Commerce e l’algoritmo di Google potrebbe essere un incentivo per lo sviluppo del mercato M-Commerce.