Il 23 Maggio 2013, San Marino ha visto approvare la nuova legge sull’E-Commerce (“legge sull’uso delle comunicazioni elettroniche e dell’e-commerce”). Nello specifico, così come descritto dall’Art.27 della medesima legge, l’obiettivo raggiunto è stato quello di disciplinare la “vendita on line”.
Alcuni aspetti “tecnici” che meritano essere messi in evidenza sono:

 

  • COSA SI INTENDE PER COMMERCIO ELETTRONICO
    Innanzitutto la legge chiarisce cosa si intende per “commercio elettronico”, ovvero ogni attività di commercio di beni e servizi di qualsiasi natura condotta tramite l’uso di comunicazioni elettroniche (comunicazioni giuridicamente rilevanti effettuate mediante “messaggio dati”:  informazioni create, trasmesse, ricevute o conservate con sistemi elettronici, magnetici, ottici o analoghi compresi tra cui  la posta elettronica). Restano escluse da tale definizione i siti web che propongono beni o servizi, ma su cui non sia possibile concludere transazioni mediante l’uso di comunicazioni elettroniche .
  • ESERCIZIO ESCLUSIVO DEL COMMERCIO ELETTRONICO
    L’esercizio esclusivo del commercio elettronico può avvenire solo tramite il rilascio di apposita licenza commerciale che viene rilasciata nelle modalità e nelle forme, per quanto. compatibili, previste dalle leggi 130/2010 (Disciplina del commercio e norme di sviluppo della rete distributiva commerciale) e 129/2010 (Disciplina sulle Licenze per l’esercizio delle attività industriali, di servizio, artigianali e commerciali) e successive modifiche. All’operatore vengono richiesti d’ufficio gli elementi previsti dall’articolo 27 della presente legge (spiegati qui di seguito).
    Il titolare di licenza esclusiva deve disporre di una sede fisica situata nel territorio di San Marino. Tale sede, qualora l’attività si esplichi tramite deposito merci dovrà prevedere anche l’uso specifico della sede stessa previsto per il tipo di attività svolta. Nel caso in cui l’attività di commercio elettronico si svolga in maniera esclusiva e diretta, sarà sufficiente l’uso abitativo e in tale caso sono fatte salvi i poteri di controllo e accesso degli Uffici e delle Forze di Polizia secondo le regole previste per le sedi degli operatori economici.
  • ESERCIZIO NON ESCLUSIVO DEL COMMERCIO ELETTRONICO
    L’operatore che svolga attività di commercio elettronico non esclusiva, è tenuto a dare comunicazione in forma scritta all’Ufficio Industria, Artigianato e Commercio dell’attività di commercio elettronico svolta specificando gli elementi richiesti dall’articolo 27 della presente legge per provvedere alla registrazione obbligatoria come stabilito dal medesimo articolo
  • B2B e B2C
    Può riguardare attività all’ingrosso, al dettaglio e di servizi.
  • REQUISITI PREVENTVI: REGISTRO DELLE ATTIVITA’ E-COMMERCE. (ART 27 della legge)
    Chiunque volesse attivarsi per la vendita on line deve essere iscritto al “Registro delle attività e-commerce”. A seguito degli adempimenti richiesti verrà rilasciato il numero di iscrizione al registro che dovrà essere esposto nel sito, insieme al marchio istituzionale “E-Commerce San Marino”.
    Per ottenere l’iscrizione, sono richiesti 5 elementi:
    Codice Operatore Economico (SM….),
    Dominio (www….),
    Indirizzi di posta elettronica specificando se certificata (info…@….dominio…..com),
    Posizionamento del Server (il computer dove fisicamente “risiede” il sito e che fornisce i dati di accessi alla rete internet necessari per la visualizzazione),
    Posizionamento del gestore (centro assistenza clienti, centro logistica e direzione)

OBBLIGHI DI ESIBIZIONE E SPECIFICAZIONI.
Il sito dovrà contenere le seguenti informazioni:
Nome Società e Codice Operatore Economico
Numero Registro E-Commerce
Logo “E-Commerce San Marino”
Sede Sociale
Recapiti telefonici e email per permettere all’acquirente di  contattare il venditore
Se B2B dovrà essere specificato
Prezzi: specificare se compresi di Iva o meno. Costo Trasporto deve essere specificato a parte
Luogo da cui verrà spedito il bene