PECHINO – È la festa dei single, ma il botto lo ha fatto, come sempre, Alibaba.
Anzi, forse bisognerebbe cambiare il nome a questa festa e chiamarla Alibaba’s day!

Alibaba è al centro di una querelle infinita per capire dove si quoterà, ma intanto, in Cina, fa affari a tutto spiano.
Oggi, 11.11.2013, si è ripetuto quanto è successo tre anni fa, nella stessa data, Festa dedicate ai singles: su Taobao, la piattaforma di e-commerce di Alibaba, con sconti sugli acquisti anche del 50 per cento, Alibaba ha battuto le transazioni dell’anno scorso.


Dopo 13 ore di trading ha messo a segno 19,1 miliardi di yuan (3,13 miliardi dollari ) transato sulla sua piattaforma di pagamento Alipay. In soli 30 minuti il valore delle transazioni ha sfiorato i 20 miliardi di yuen. In sei minuti 1 miliardo di yuan su Alipay, la piattaforma per i pagamenti di Alibaba.

Nel 11.11.2012 il cosiddetto “shopping carnival” via Taobao aveva toccata i 19.1 miliardi di RMB, al punto che tutti lo hanno copiato: Suning, Jd.com, Yhd.com, Amazon.cn. La società di Jack Ma ha dichiarato che il valore delle transazioni su Tmall e il suo cliente Taobao potrebbe superare i 30 miliardi di yuan, in crescita del 60 per cento delle vendite nello stesso giorno dello scorso anno. Quest’anno oltre 20mila commercianti hanno collaborato con Tmall per tagliare i prezzi fino al 50 per cento.