Quando Google ha lanciato la Pagina Google+ Local ha generato una certa confusione anche tra le aziende stesse, che l’hanno spesso confusa con la Pagina Google+ Business.
Riceviamo un sacco di domande in merito, con questo post cerco quindi di fare chiarezza su somiglianze e differenze tra queste due tipologie di Pagine Google, evidenziando anche l’importanza per un’azienda di scegliere l’una o l’altra Pagina per la propria attività oppure se si necessita di entrambe. 

Pagina Google+ Local

La Pagina Google+ local è unica rispetto ad altre categorie di pagine, poiché le sue funzioni consentono ai clienti di connettersi facilmente alla posizione fisica dell’attività commerciale.
Le pagine locali, infatti, includono una mappa della posizione dell’attività commerciale e ne mostrano indirizzo, numero di telefono e orari; inoltre, vengono mostrate direttamente su Google Maps.

Ma non è tutto… la pagina G + Local è anche un’opportunità per rendere social ed interattiva l’azienda, in modo da rappresentarla sul network di Google+ e di partecipare socialmente alla vita sul web.
È possibile condividere con i propri follower diverse risorse, quali foto, link, post di blog, video ed eventi. Google+ Local inoltre può dare l’opportunità ai clienti di scrivere recensioni sulla vostra attività, fornendo così a chiunque la possibilità di leggerle partendo da quelle considerate più utili.

Il primo identificativo che siamo davanti ad una pagina G+ Local è l’iconcina che appare sulla parte sinistra del monitor sotto il logo Google che indica un puntatore rosso di fianco ad un omino stilizzato:

Pagine Google Plus Business e Local. Quali differenze

Ci sono due modi per trovare e utilizzare una Pagina Google+ Local.

Pagine Google Plus Business e Local. Quali differenze  (1)

1- Da loggati, dal menu Home del profilo Google+, si clicca sul pulsante “local” e si possono quindi cercare e scoprire diverse attività e servizi nell’area vicina a quella in cui si scrive (o
impostandone un’altra).
Potete fare anche la ricerca di attività specifiche nell’apposita barra. In questo modo è subito possibile interagire con le Pagine e condividere.

Pagine Google Plus Business e Local. Quali differenze  (4)

2- Un altro modo per trovare una Pagina Google+ Local è quella di scrivere sulla barra di ricerca di Google l’attività che si vuole cercare, inclusa l’area geografica.
Ad esempio, “Fotoamatore Roma”. In questo modo i risultati di ricerca di Google mostreranno sulla destra, nella sezione ribattezzata Local Graph, i dettagli dell’attività, le informazioni di indirizzo e di contatto, assieme alle indicazioni di Google Maps ed al link che rimanda alla Pagina Google+ Local, che si trova subito sotto al nome dell’azienda con la dicitura “n follower su Google+”.

Inoltre si possono vedere le recensioni e il rating dato dalle recensioni che sono state scritte nel tempo sull’attività stessa e il post più recente sul blog può essere visualizzato direttamente nella Pagina Google+ Local. Una volta fatto click sul link, l’aspetto della Pagina Google+ Local è il seguente:

Pagine Google Plus Business e Local. Quali differenze  (5)

È possibile identificare una Pagina Google+ Local semplicemente osservando l’angolo in alto a sinistra della Pagina, dove si può vedere un menu con il pulsante che indica lo stato “Local”.

Google+ Local è più social

Come per tutti i social network, anche per Google+ Local bisogna tenere in mente ciò che è importante: relazionarsi con gli altri, fornire una serie di contenuti utili e fare tutto ciò in modo consistente e costante.

L’azienda potrà così connettersi con altri individui o altre aziende con Pagina Google+ Local. Il social network permette di utilizzare anche la Pagina Google+ Local aziendale (diversamente da quanto fa ad esempio Facebook) per connettersi direttamente con gli altri profili ed è possibile:

  • Scrivere recensioni. È consigliabile farlo anche in altre pagine, perché in questo modo il nome e la foto profilo della propria Pagina compariranno.
    Inoltre si crea una maggiore credibilità dell’azienda, mostrando alla comunità online che si è a conoscenza di una serie di informazioni.
  • Dare assieme alle recensioni un voto che va da una a cinque stelle.
  • Condividere dei consigli con i propri follower su Google+

Pagina Google+ Business

La Pagina Google+ Business è una pagina realizzata al di fuori del normale profilo Google+ ed è amministrata dalla dashboard del proprio account. È possibile creare e condividere post come avviene su Facebook e Twitter ed è possibile costruire una rete di contatti, perché gli altri simbolino google+possono decidere di diventare follower incrementando così audience e credibilità.

Potete distinguerla subito dalla Pagina Google+ Local perché noterete che in alto a sinistra compare l’iconcina che vedete qui accanto. Un’altra differenza tra le due pagine è che nella Pagina Google+ Business si possono fornire più dettagli rispetto alla Pagina Google+ Local (ad esempio la sezione Link) ed è ideale per un’attività che vuole costruire il proprio brand senza legarlo ad una particolare sede geografica.

Prendendo come esempio sempre Il Fotoamatore, l’aspetto della relativa Pagina Google+ Business è il seguente:

Pagine Google Plus Business e Local. Quali differenze  (6)

E continuando a scorrere in basso:

Pagine Google Plus Business e Local. Quali differenze  (7)

Cosa è uguale tra le due Pagine

  • Entrambe consentono la condivisione di informazioni sull’attività, come nome, descrizione, indirizzo e informazioni di contatto;
  • Entrambe consentono di condividere testi, foto, video, link ed eventi che riguardano l’attività;
  • In entrambe i follower possono relazionarsi con i contenuti della pagina e condividere i relativi post;
  • È possibile collegarle direttamente al sito web aziendale attraverso un codice addizionale che viene aggiunto al sito.
  • È possibile collegarle ad un account YouTube.

Le differenze tra le due Pagine – Aspetto, risultati di ricerca e recensioni

Pagina Google+ Local I risultati di ricerca mostreranno le informazioni dell’attività per la Pagina Google+ Local con un marcatore che la identifica su Google Maps e le recensioni fatte da utenti di Google+, direttamente visibili al pubblico.
La Pagina è verificata ricevendo una apposita cartolina presso l’indirizzo fisico indicato.

Le informazioni nella colonna destra delle SERP le vedono tutti, ma solo se abbiamo verificato la pagina riusciamo a farci seguire e mostrare gli ultimi post.

Pagina Google+ Business I risultati di ricerca di Google mostreranno che è disponibile una Pagina Google+ Business per l’attività ricercata e daranno il link diretto alla stessa.

Sotto l’aspetto visivo, la Pagina Google+ Business mostra in più rispetto alla Pagina Google+ Local la scheda per i Link, importante per comunicare vari aspetti di un’azienda, come ad esempio il catalogo e i vari punti vendita nel caso preso in considerazione.
Di contro, non ha una collocazione su Google Maps e inoltre compare sulla destra nei risultati di ricerca in modo limitato, ovvero facendo visualizzare spesso solo i post recenti pubblici e non l’intero grafo delle informazioni.

Da ricordare

Se siete degli imprenditori, potete cercare su Google per verificare se avete già una pagina Google+ Local.

Infatti, Google crea automaticamente delle Pagine Local sulla base delle informazioni che reperisce nel web. Se trovate la vostra Pagina, è opportuno reclamarla e verificarla, dopodiché è necessario ottimizzarla e aggiornarla.

Se avete nel frattempo già creato una Pagina Google+ Business, scoprendo così di avere in realtà due Pagine Google, vi consigliamo di leggere questo post sull’argomento per capire come utilizzarle al meglio. Ecco alcune indicazioni, nel caso in cui decidiate di tenerle aggiornate entrambe:

Differenze di comunicazione

Come potete vedere dall’esempio de “Il Fotoamatore”, infatti, mentre la Pagina Google+ Local è più indicata per comunicare informazioni locali, come eventi in una particolare sede specifica o comunque nella città di quella particolare sede specifica, la Pagina Google+ Business è invece perfetta per comunicare informazioni di stampo maggiormente istituzionale, ossia quella più indicata per fare comunicazione di brand.

Quindi, se ad esempio siete una piccola azienda e avete un’unica sede, e preferite focalizzare la vostra presenza localmente per attrarre potenziali clienti circoscritti alla scena locale, allora potete anche decidere di curare la sola Pagina Google+ Local.

Se avete un’attività locale come una caffetteria, un’enoteca, un negozio di vendita al dettaglio, un ristorante, o un’altra attività in cui i clienti debbono fisicamente “entrare”, la Pagina Google+ Local è indispensabile.

Se avete un e-commerce o un’altra attività commerciale che non prevede l’ingresso di clienti in un luogo fisico (ad esempio attività con un prodotto distribuito in bar e supermercati come Coca-Cola), si può pensare di far a meno della Pagina Google+ Local in favore della Pagina Google+ Business.

Se invece siete una grande o media azienda, avete più sedi, ma comunque non vi interessa una comunicazione locale, allora potete scegliere di curare la sola Pagina Google+ Business. Infine, se siete una grande o media azienda e volete comunicare sia il brand istituzionale che fare comunicazione specifica su singole sedi con ingresso fisico (come il caso de Il Fotoamatore), allora prendete in considerazione di curare entrambe le Pagine.

Tutte e due le pagine possono essere connesse con un account YouTube in modo da realizzare campagne mirate di video marketing su Google+.

Perché la Pagina Google+ Local è importante

La Pagina Google+ Local è fondamentale per aiutare l’attività a essere evidente nelle ricerche su Google ed è ancor più utile per le ricerche effettuate da dispositivi mobili come gli smartphone.

Sono ormai molti gli utenti che utilizzano direttamente il proprio smartphone per trovare un buon ristorante, un cocktail bar, lo studio di un commercialista, di un dottore o di un avvocato. Con una Pagina Google+ Local, queste attività locali saranno incluse e visibili nei risultati di ricerca di tipo locale.

Se volete “scalare posizioni” nei risultati di ricerca per comparire più in alto, assicuratevi tra le altre cose, di tenere aggiornata la scheda local, e di invogliare i vostri clienti a scrivere recensioni sulla vostra scheda Google+, poiché queste ultime sono tra i fattori più importanti nel ranking locale. Inoltre, una Pagina Google+ Local permette a chi la gestisce di verificare da dove le persone stanno arrivando nella sede, grazie a particolari codici di direzione, se sullo smartphone è attivato il riconoscimento di posizione.
Questo è un fattore rilevante per vedere, ad esempio, quale tipo di marketing funziona meglio, specialmente se incentrato attorno ad una specifica sede fisica. È possibile anche vedere quali keyword hanno usato gli utenti per trovare la Pagina, una grande informazione per gli stessi post da inserire sulla stessa.

Suggerimenti per una buona Pagina Google+ Local

  • Inserite delle foto davvero belle del luogo fisico in cui entreranno i clienti. Assicuratevi che le foto abbiano forte appeal tanto da interessare gli utenti incentivandoli così ad avere un motivo in più per farvi visita.
  • Caricate dei brevi video interessanti. Ad esempio, se gestite un locale, mostrate tutto lo staff in un video oppure create un bel video su come preparate i cocktail. Anche una vetrina di prodotti o servizi funziona bene, ma ricordate comunque di mantenere il video piuttosto corto, divertente e movimentato.
  • Assicuratevi che tutte le informazioni siano complete e corrette: contatti, indirizzo, informazioni su eventuale parcheggio e sugli orari, questi ultimi indispensabili.
  • Mantenete la scheda local ricca di informazioni utili per farvi trovare, che non vuol dire riempirla di keyword che non hanno a che fare strettamente con la vostra attività, anzi, cercate di elaborare un testo che sia il più possibile naturale e semplice da leggere.

Suggerimenti per una buona Pagina Google+ Business

Assicuratevi di caricare immagini che diano visibilità, appeal e forza al vostro brand.
Inserite dei video anche sulla Pagina, non solo collegando l’account YouTube, ma anche caricando dei video separatamente.
Inserite informazioni di contatto comprensive di e-mail e telefono.
Mantenete i contenuti sempre aggiornati, anche perché Google+ è un fattore importante per le ricerche su Google e per evidenziare anche i contenuti del vostro sito web.

Quando si fa riferimento alle pagine Google+, siano esse di tipo Local o Business, non si può non tenere conto anche delle varie evoluzioni che Google ha avuto nei suoi risultati di ricerca e che tengono conto proprio delle integrazioni “lato social”.

Facciamo qualche passo indietro.
Il 10 Gennaio 2012, Google lancia – ma solo su Google.com per tutti quelli che lo avevano settato in lingua inglese – Search Plus Your World con l’obiettivo dichiarato da Mountain View di trasformare Google in un motore di ricerca che capisse non solo i contenuti, ma anche le persone e le relazioni.

Le basi del progetto erano state lanciate già qualche anno prima, con il lancio della Social Search, il 26 Ottobre del 2009 (http://googleblog.blogspot.it/2009/10/introducing-google-social-search-i.html) grazie alla quale Google “trova” i contenuti pubblici rilevanti generati dai propri amici e contatti e li mette in evidenza in fondo ai risultati di ricerca. Nel caso di un query del tipo “New York”, Google Social Search include, tra i risultati di ricerca, quelli connessi ai propri amici sotto la voce “risultati di persone nel tuo Social Circle per New York” (http://www.youtube.com/watch?v=ZqWJxgp-_mU). Il lancio di SPYW, nel 2012, introduce 3 nuove funzioni rispetto alla Social Search (http://googleitalia.blogspot.it/2012/01/search-plus-your-world-il-tuo-mondo.html):

Risultati personali, per trovare informazioni solo per voi, come le foto e i post di Google+, vostri o condivisi espressamente con voi e che solo voi potrete vedere nella pagina dei risultati;
Profili nella Ricerca, sia nel completamento automatico che nei risultati, per trovare immediatamente persone a cui tenete o che desiderate seguire;
Persone e Pagine Google+, per trovare i profili delle persone e le pagine Google+ correlate a un argomento o a un’area di interesse specifica e seguirli con pochi clic. Perché dietro a quasi ogni query c’è una community. Non senza sorpresa, ad Agosto 2013 l’URL ufficiale di Google che rimandava a Search Plus Your World viene reindirizzato al servizio MyAnswers che, il 4 Dicembre 2013, sbarca in Italia.
In cosa consiste My Answer?

MyAnswers include tutte le informazioni presenti in Gmail, Google Calendar, Google+, Google Drive (http://www.giorgiotave.it/wikigt/os/Social_Search#MyAnswers).
Rimangono validi alcuni dei concetti legati alla Social Search con una predominanza dei contenuti postati su Google+, in particolare: voli, prenotazioni hotel, consegne a casa di ordini, foto il tutto integrato con molti servizi esterni che offrono i loro contenuti a Google Now.

Un post inserito dentro Google Plus (profilo personale o Pagina Local/Business), può apparire nelle SERP di chi ci ha accerchiato anche con chiavi competitive e generali. Quindi cercando per esempio Roma o Milano, è molto probabile vedere post di Google Plus che contengono la chiave da noi cercata creati da persone che abbiamo inserito nelle nostre cerchie.

Più in particolare, le informazioni nei risultati privati di MyAnswers sono di tre tipi:

- OnlyYou: contenuti che possiamo vedere solo noi in quanto le persone che abbiamo accerchiato hanno condiviso in modo esclusivo il contenuto.
- Limited: contenuti che sono stati condivisi con le cerchie o con una specifica cerchia.
- Public: post di persone che sono condivisi con tutti.

Conclusioni

Come è evidente, Google ha deciso di mantenere la possibilità di creare entrambe le pagine perché ciascuna è focalizzata su aspetti differenti e si riesce meglio così a combinare gli aspetti business con gli aspetti social in base all’interesse preponderante (di brand, di attività locale o di entrambe le cose).

Resta a voi l’opportunità di cogliere questa sfida, per mostrare nel modo migliore la vostra azienda e la vostra professionalità a tutti i potenziali clienti che potrete “incontrare” online, affinché si trasformino in clienti reali.