Trovare un hotel che oggi non abbia creato una pagina ufficiale su Facebook è difficile. Ma poche sono quelle strutture che hanno capito davvero come sfruttarlo per generare engagement e visite al sito ufficiale.

Per venire in soccorso di chi è a digiuno di social media marketing, Facebook ha lanciato Facebook Media, un sito dedicato a chi vuole utilizzare il social come strumento di marketing.

“A Facebook – dice Nick Grudin, direttore delle Media Partnerships di Facebook, sul blog di Facebook Media – vogliamo impegnarci per costruire una piattaforma che renda le connessioni più ampie, più ricche e più dinamiche. Ecco perché oggi presentiamo Facebook Media, per evidenziare grandi esempi e nuovi trend che illustrino come le figure pubbliche, le organizzazioni e i media stiano usando Facebook per connettersi col loro pubblico.”

Facebook Media: peccato manchi il settore Travel

Il sito è diviso in tre aree principali a seconda dell’obiettivo dell’azienda:

  • Coinvolgere la platea
  • Aumentare visite e link al sito e alle pagine
  • Integrare la strategia sociale con le attività in TV

Si parte dalle basi (come creare una pagina) e si arriva fino alle best practice e ai case study.

I contenuti sono ulteriormente tematizzati per settori, come sport, noprofit, politici e personaggi influenti. Davvero un peccato che qui non trovi specifico spazio il settore travel.

Tra i contenuti sicuramente quelli più interessanti sono le Success Stories, in cui si illustrano in dettaglio gli obiettivi, le strategie utilizzate e i risultati conseguiti, sebbene – anche in questo caso, non ve ne siano relativi al settore viaggi.

Tra le migliori pratiche da seguire, vi consigliamo di approfondire quelle della sezione Drive Referrals to your Digital Properties. Tra i consigli emergono:

  • Posta frequentemente: grazie ad un esperimento condotto con 29 aziende, Facebook ha constatato che un aumento del 45% dei post settimanali è in grado di generare il 76% in più di click verso siti esterni, il 10% in più di like al post e un aumento del 47% dei fan della pagina.
  • Posta più tipologie di contenuti: non limitarti a un solo tipo di post, ma cerca di variare con immagini, video, link ecc.
  • Accompagna i video (e gli altri contenuti) con delle call to action che incentivino attivamente i commenti (es: Diteci che cosa pensate delle nuove esperienze invernali! – dateci la vostra opinione sul nostro nuovo video)
  • Tagga nei post altre attività complementari e affini alla tua (DMO, ecc) per avere la possibilità di comparire sulla loro bacheca e amplificare il messaggio

Insegnare è meglio che vendere

Nota di merito di questa nuova piattaforma è che si tratta di uno strumento puramente didattico, che incentiva gli utenti al buon uso dei profili e delle pagine più che alla vendita.

Indirettamente Facebook rimarca come la sua ricchezza e il suo successo non risiedano nei tentativi di capitalizzazione (vedi i Facebook Ads), quanto più nella capacità di ogni organizzazione e persona di generare engagement e conversazioni.

Personalmente sono riuscito a individuare solo un riferimento agli strumenti pubblicitari offerti da FB, che rimanda accuratamente al sito di Facebook for Business, dedicato proprio alle soluzioni di advertising.

 

Se già da tempo avete una pagina Facebook ufficiale per l’hotel che gestite attivamente, probabilmente non troverete molto di nuovo sul sito lanciato dal social network.

Ma se ancora stentate ad apprendere le basi o siete in cerca di una miniguida sintetica che vi conduca lungo la strada del Facebook Marketing, troverete sicuramente utile la piattaforma. Buon lavoro!